Huge Excavator

Il bacino della Ruhr è abitato da giganteschi mostri metallici. Scavano senza sosta alla ricerca di lignite per sfamare le centrali elettriche in prossimità. Si tratta di una miniera a cielo aperto che abbiamo trovato per caso non molto lontano da Aquisgrana. In quella zona ce ne sono tre, Hambach, Garzweiler e Inden, le cui superfici sommate sono confrontabili con la superficie di Milano. La loro realizzazione ha portato alla distruzione e conseguente ricollocazione di alcuni villaggi. Gli escavatori sono dei Bagger 288 e sono enormi. Anche inquietanti, soprattutto quando sbucano inaspettati nella penombra mentre viaggi in autostrade sconosciute a 140 km/h. Stanno na favola! Li puoi trovare digitando “huge excavator” in Google.

Altre Fotografie…

Per Me Ilari

1.Saint-Malo

Andando qua e là per i fatti miei ho incrociato persone e situazioni un po’ bizzarre. A me fanno divertire, spero che a voi facciano almeno sorridere!
Nell’ordine di apparizione:
1. Il mio preferito, il re della comodità, il maestro dell’equilibrio. Pensate che il vostro letto sia il luogo più confortevole dell’universo? Sbagliato. Intanto il cane si gode l’ombra senza fare beh.
2. L’orso di Berlino in pausa sigaretta è una delle emozioni della capitale tedesca. Lo trovate di fronte alla porta di Brandeburgo in after dal Berghain.
3. L’uomo con il sorriso più simpatico che c’è sui gradini dell’abbazia di Mont-Saint-Michel.
4. La moda dei tablet utilizzati come macchine fotografiche. Per non parlare della moda delle custodie “a libro” dei cellulari che durante le più tranquille telefonate rimbalzano senza preavviso in faccia al proprietario. Quest’ultima è ancora da documentare.
5. Tre fieri porcelli in posa “come se ce l’avessero solo loro”, i tre moschettieri.
6. Una signora che tira un sospiro di sollievo per l’umanità intera e nel frattempo si arieggia.
7. Per tutti quelli perplessi che stanno pensando “povera scema questa qua che cerca di fare la simpatica”.
8. Per tutti quelli che invece hanno abbozzato un sorriso.

Altre Fotografie…

Bicchiere

Questa è la fotografia più a caso che abbia mai scattato. Ero in un pub di Londra a giocherellare con la mia piccola macchina fotografica. Ho posizionato il bicchiere davanti a me convinta che il risultato non potesse che essere pessimo causa l’oscurità del posto. Ma nel momento giusto la sovrapposizione degli effetti mi ha assistito e il flash e le luci del locale si sono combinate favorevolmente. Chissà poi da dove arriva quel lembo di luce sulla destra.